I materiali biodegradibili ed ecologici, usati nella bioedilizia, per esser definiti tali devono prima di tutto limitare l'impatto ambientale. Essere ecologico per un materiale edile, significa infatti tendere ad un "impatto zero". In genere questo significa che sia per l'utilizzo che per la fabbricazione, che per il successivo smaltimento, devono richiedere un consumo di energia il più ridotto possibile generando una produzione di rifiuti il più possibile contenuta.